L'abc del Bio

Agricoltura biologica
attività' di produzione agricola effettuata nel rispetto delle norme previste dal regolamento CEE 2092/1991 e successive modifiche ed integrazioni.

Azienda agricola biologica
azienda agricola iscritta all'elenco regionale degli operatori dell'agricoltura biologica che svolge tutte le sue attività nel rispetto delle norme previste.

Azienda agricola in conversione biologica
azienda agricola iscritta all'elenco regionale degli operatori dell'agricoltura biologica che si trova nel periodo di conversione così come previsto dal regolamento CEE 2092/1991.

Bio
termine che viene dal greco  bíos  'vita'  Primo elemento di parole composte di origine greca o di formazione moderna, vale 'essere vivente, che vive, vita' e sim. (ad esempio biologia, biografia).
Il termine biologico, bio, organic ecc... può essere usato solo per i prodotti che rispettino il regolamento 834/07 e 889/08.  Indicare il termine biologico in etichetta o nei documenti di trasporto pone il produttore, il preparatore o il distributore  come responsabile di fronte alla legge rispetto alla conformità del prodotto.

Biodiversità

L’agricoltura biologica si basa sulla presenza e conservazione della più ampia varietà di organismi viventi all’interno di una stessa area.

 

Coadiuvanti alla lavorazione

Sono sostanze utilizzate per la lavorazione di mangimi e cibi, che non rimangono nel prodotto finale; di tutti i coadiuvanti il sistema biologico ne ammette solo alcuni. 

 

Coadiuvanti nella crescita

Si tratta di additivi messi nel cibo degli animali per aumentare il loro livello di crescita; sono vietati anche nell’agricoltura e nell’allevamento tradizionali. 

C
onversione
la transizione dall’agricoltura non biologica a quella biologica entro un determinato periodo di tempo, durante il quale sono state applicate le disposizioni relative alla produzione biologica.

Etichetta
Le fascette, le etichette, gli imballaggi primari e secondari che accompagnano il prodotto fino al consumatore costituiscono “etichetta”, pertanto le indicazioni relative al metodo di produzione biologico devono sempre rispettare quanto previsto dai regolamenti CE 834/07 e CE 889/08 ed essere autorizzate da un organismo di controllo a sua volta autorizzato dal Ministero delle politiche agricole e forestali (Mi.P.A.A.F)

Humus

È la sostanza organica creata dalla decomposizione di piante e da rifiuti animali che fornisce nutrimento e fertilità al terreno. 

 

Leguminose

Si tratta di una famiglia di piante – come piselli, fagioli, trifoglio e lupini - adatti al consumo animale/umano e utili per fissare l’azoto atmosferico nel terreno.


Logo del biologico
Il Logo di produzione biologica dell’Unione europea, di colore verde, rappresenta una foglia stilizzata disegnata con le stelline dell’unione europea ed è regolamentato dal Reg.CE 271/10 .
Il logo
•    si deve apporre ai prodotti chiusi confezionati con una percentuale di origine agricola bio di almeno il 95%
•    è facoltativo nei prodotti con le stesse caratteristiche ma provenienti da paesi terzi.
•    è proibito nei prodotti con un % bio inferiore al 95%.

Lotta biologica
sistema di difesa dai parassiti animali che impiega esclusivamente mezzi biologici quali: entomofagi (insetti predatori o parassiti di altri insetti) feromoni (sostanze, normalmente emesse da insetti, ma che possono essere riprodotte in laboratorio, che fungono da messaggeri chimici) microrganismi patogeni (virus e batteri che risultano patogeni solo per determinati insetti)   In questo tipo di difesa non vengono usate sostanze tossiche per l'uomo.

Lotta guidata
sistema di difesa antiparassitaria in cui i trattamenti non vengono fatti con periodicità fissa, ma solo quando attraverso opportuni sistemi di monitoraggio se ne rileva la necessità.
Questo tipo di difesa non prevede quindi l'eliminazione dei trattamenti tossici, ma solo la loro riduzione.

Lotta integrata
strategia con la quale si mantengono le popolazioni di organismi nocivi al di sotto della soglia di tolleranza, sfruttando i meccanismi naturali di regolazione e utilizzando metodi di difesa accettabili dal punto di vista ecologico. Tale obiettivo viene raggiunto con diversi mezzi:
•    agronomici (scelta di varietà rustiche più resistenti, consociazioni, rotazioni ed idonee lavorazioni, potature, densità d'impianto e di semina ecc.)
•    fisici (sterilizzazione dei terreni con il calore, distruzione dei focolai di infezione,  raccolta manuale o meccanica degli insetti ecc.)
•    biologici (miglioramento genetico, trattamenti rinforzanti, interventi diretti sui parassiti con prodotti di origine naturale o utilizzando i loro antagonisti naturali)
•    biotecnologici (uso di feromoni o di uno o più principi attivi mirati contro il patogeno e tesi a ridurne la dannosità a livelli economicamente accettabili )
In questo tipo di difesa antiparassitaria il ricorso a prodotti tossici e' molto ridotto.

Organismi geneticamente modificati (OGM)

nell'agricoltura biologica alterare geneticamente piante e animali è severamente vietato.


Organismo di controllo
soggetto privato terzo indipendente e autorizzato dal Ministero dell'Agricoltura che effettua ispezioni e certificazioni nel settore della produzione biologica;

Preparatori
aziende iscritte all'elenco regionale degli operatori dell'agricoltura biologica che trasformano prodotti provenienti da aziende agricole, adottando metodologie e tecnologie stabilite dai regolamenti comunitari nel rispetto delle caratteristiche tipiche dei prodotti.

Seme biologico
seme proveniente da colture controllate e certificate bio, nelle quali sono stati usati prodotti naturali senza l'ausilio di concimi e pesticidi chimici di sintesi o altri prodotti nocivi.

Sovescio
semina e successivo interramento mediante aratura di leguminose e di crucifere (quali trifoglio, veccia, senape, medica ecc.) allo stato verde ad un buon sviluppo vegetativo. La pratica del sovescio favorisce l'attività biologica del terreno migliorandone la struttura e apportando azoto.